La cura del pelo del cane è davvero importante ed è, tra l’altro, anche un perfetto indicatore dello stato di salute generale dell’animale.

Le razze canine sono davvero moltissime. Vi sono cani che hanno un manto folto e lungo ed altri che, invece, hanno un pelo corto od addirittura rado.

In entrambi i casi, però, è bene porre attenzione a molti particolari ed ad avere cura di ogni minimo dettaglio.

Se credi che la cura del pelo del cane sia solo per un fattore estetico ti sbagli di grosso.

Il nostro obiettivo è quello di darti le giuste informazioni a riguardo affinché tu possa curare ed aiutare il tuo amico a quattro zampe ad essere sempre in salute.

L’occorrente non è poi tanto: una bella spazzola per cani, un po’ del tuo tempo, l’amore per il tuo cane ed un buon aspirapolvere per pulire tutto una volta terminata la seduta di pulizia.

Ora mettiti comodo perché andremo ad approfondire l’argomento.

Pelo del cane: tutto quello che devi sapere

Dermatiti, eczemi, infezioni. Tutte queste sono situazioni che non si presentano solo la specie umana, ma che possono toccare anche la specie animale, ed in particolare quella canina.

Avere un cane è una grande responsabilità ed un grande impegno perché la sua cura non comporta solamente il dargli da mangiare.

È ormai noto di come un cane abbia bisogno di un rapporto con il proprio padrone, di coccole, di giochi e di tante attenzioni.

La cura del suo pelo è un ottimo modo per dimostrargli affetto e per coccolarlo passando un po’ di tempo con lui.

Ma perché è così importante questo fattore? E come eseguire la procedura di pulizia in modo corretto? È arrivato il momento di scoprirlo.

Perché è importante avere cura del pelo del cane?

La prima cosa che dobbiamo assolutamente capire è il motivo per cui dobbiamo dare attenzione al pelo del nostro amico Fido.

Tieni presente che, un manto opaco e non omogeneo spesso sta ad indicare uno stato di salute non perfetto.

Quando la perdita del pelo è troppo accentuata e magari anche lontana dal classico periodo del cambio stagionale del cambio della muta, potrebbe essere il primo campanello d’allarme che qualcosa non va.

È buona norma, quindi, andare dal veterinario e far fare al cane una visita in modo da capire se magari ha qualche carenza o se è presente qualche altro tipo di problema.

La cute del cane, poi, per quanto sia anche spessa e forte è comunque sempre sottoposta a tanti fattori esterni, specialmente se magari vive in giardino: caldo, freddo, umidità, insetti, terra, fango, pioggia, sole.

Nel corso del tempo, quindi, potrebbe capitare qualche lieve problema che, se sottovalutato, potrebbe peggiorare e trasformarsi in qualcosa di grave.

Non avere cura del pelo del cane potrebbe portare a:

  • pruriti fastidiosi che lo portano ad essere più agitato ed a possibili ferite causate dal suo cercare di grattarsi;
  • poca traspirazione della pelle;
  • forfora e perdita del pelo;
  • proliferazione di parassiti.

Come avere cura del pelo del cane?

Ora che hai capito quanto sia importante avere cura del manto del tuo amico a quattro zampe è arrivato il momento di capire come puoi averne una perfetta cura.

Le cose che puoi fare a riguardo sono davvero molte:

  • spazzolare il cane. Procurati una buona spazzola per cani e prendi l’abitudine di spazzolare il suo mantello ogni singolo giorno. Prendi questa occasione per instaurare un vostro speciale rituale in cui rendere ancora più forte e profondo il vostro legame. Spazzolarlo significa coccolarlo ed allo stesso tempo eliminare tutto il pelo e le cellule morte dando una maggiore ossigenazione alla cute;
  • fare la toelettatura. Altra cosa importante è poi il bagno che deve essere fatto non solo una volta all’anno come si credeva un tempo. È importante trovare un giusto equilibrio in quanto lavarlo troppo spesso significherebbe rovinarli il suo strato oleoso naturale che gli serve come protezione, ma lavarlo troppo poco lo porterebbe ad accumulare troppo sporco e quindi a creare un perfetto ambiente per i germi, batteri e parassiti. Se il pelo è tanto sporco o presenta tanti nodi allora è necessario un bel bagno;
  • tagliare il pelo. I cani con il pelo molto lungo necessitano anche di un taglio ogni tanto, specialmente durante la stagione estiva dove il grande caldo potrebbe creare a loro tanti fastidi e disagi;
  • alimentazione sana. Infine, come ultima raccomandazione ti dobbiamo assolutamente dire che anche quello che il cane mangia può influire sullo stato di salute del suo pelo. La dieta non deve far mancare vitamina A, vitamina E, omega 3 e fibre. Inoltre, aggiungere tre volte al mese uno spicchio d’aglio e del lievito di birra al pasto lo aiuta ad avere un pelo lucido e luminoso.

Qualche consiglio a seconda del tipo di pelo

Non possiamo lasciarti senza prima darti qualche consiglio specifico a seconda dei casi.

Le razze canine sono davvero moltissime ed ognuna ha le sue particolarità e la sua tipologia di pelo.

Come puoi intuire, ogni tipo di pelo del cane necessita della sua cura. Scopriamo un po’ di più insieme:

  • pelo corto. Sicuramente il più facile da gestire. Ti basterà spazzolarlo contropelo una volta al giorno ed ecco che il gioco è fatto. Per quanto riguarda il bagno non necessita di una frequenza troppo assidua;
  • pelo lungo. Qui il gioco già si complica un po’. Acquista due spazzole, una a denti stretti ed una a denti larghi e prendi l’abitudine di passare prima l’una e poi l’altra. Il bagno deve essere già fatto in maniera più frequente ma senza esagerare;
  • pelo serico. Forse il più complesso da gestire. Va spazzolato ogni singolo giorno e lavato almeno una volta ogni tre mesi. È importante, poi, far tagliare il pelo con regolarità;
  • pelo ispido. Va spazzolato ogni giorno prima in contropelo e poi nel verso corretto. Il bagno va fatto ogni sei mesi circa;
  • pelo liscio. Molto semplice da gestire ti basterà una spazzolata ogni giorno od anche solo due-tre volte alla settimana e magari l’utilizzo di un guanto di gomma per agevolare l’eliminazione dei peli e cellule morte.